Pomeriggio a Marrakesh

La mia nave è già nel porto
salpa oggi alle sei,
è il momento di tornare a bordo,
siamo marinai.
E nell’aria c’è quel profumo
di tabacco e di idee,
è come un vento che ramazza via
tutti i marinai.
Pomeriggio a Marrakech
fra le mosche e le zanzare,
nella testa un alveare,
pomeriggio a Marrakech,
donne pronte da baciare
in qualche squallido locale,
sole biondo,
occhi blu d’Amsterdam.
E’ venuta chissà da quando
canta al solito bar,
sole biondo vive di un’idea,
whisky e marinai.
Pomeriggio a Marrakech
a trovarti a far l’amore
rischi poi di sconfinare,
pomeriggio a Marrakech,
questo sole fa imbrigliare
anche una zebra all’equatore,
sole biondo,
occhi blu d’Amsterdam.
Pomeriggio a Marrakech,
marinai senza pudore,
troppi vizi da esplorare,
pomeriggio a Marrakech,
oggi è giorno di salpare
o di finire in fondo al mare,
sole biondo,
occhi blu d’Amsterdam,
sole biondo,
occhi blu d’Amsterdam.

Principessa delle rose

Ora a Genova è mattina son le nove
e va bene che non piove
un caffè tra le altre cose
Principessa delle Rose
dimmi cosa hai messo dentro al bar
qui le sere son noiose
dimmi cosa hai messo dentro al bar.
Principessa delle Rose
la sua bocca ti ha detto ti amo
solo in letto alla mattina
col caffè dentro la mano.
Perché un uomo si innamora facilmente
lui negli occhi ha un sestante
una rotta per le Indie.
Principessa delle Rose
della vecchia luminosa delle birre regalate
per un abito da sposa.
Principessa delle Rose
lui mi diceva ce ne andiamo
è scappato una mattina
con i soldi nella mano
quando piove siamo passeri indifesi
forse troppo curiosi
all’inizio già traditi.
Principessa delle Rose
dimmi cosa hai messo in fondo al mare
delle spine spaventose
dimmi cosa hai messo in fondo al mare.
Principessa delle Rose
delle stelle di cartone
delle storie mai vissute
viste alla televisione
ora a Genova è mattina
son le nove
e va bene che non piove
un caffè tra le altre cose.

Quanto ti amo

E’ la prima volta che mi lascio andare
e che non nascondo la felicità
è una sensazione bella da provare
sei l’effetto strano che l’amore dà.
Calda come il primo sole dell’estate
dove ogni avventura sembra una poesia
quando le illusioni sono un po’ abbronzate
e ci si innamora con una bugia.
Guarda come è grande questo nostro amore
che ti prende dentro e non ti lascia più
sto scoprendo adesso in queste poche ore
che nella mia vita ci mancavi tu.
Insieme a te amica.
Ce ne andremo piano senza far rumore
una notte mentre il mondo dormirà
ci alzeremo in volo sopra l’equatore
per cercare insieme la felicità.
E staremo insieme sotto questo cielo
dove il tempo passa dall’azzurro al blu
guarda com’è grande questo nostro amore
che ti prende dentro e non ti lascia più.

I’m In Love With You

C’è chi innamora
una volta sola
e chi eternamente vola.
Io che ho ripetuto
cento volte questo volo
batto le mie ali ancora solo.
C’è chi dell’amore
se ne fa una corazza
chi lo scansa perché è stanco
perché sente puzza di bruciato
è il surrogato
della mia esistenza
la pazienza ha un limite e tu non cantare più.
I’m in love with you
i’m in love with you.
Nel vocabolario
della vita a due
dalla a alla z solo idiozie.
Fedeltà pazienza
altruismo e comprensione
ah dimenticavo c’è l’eterna passione.
I’m in love with you
I’m in love with you
I’m still in love with you
I’m still in love with you.
A te lo chiedo a te
tu sei mai stato innamorato?
A me non so perché
è già successo… quasi un decesso.
C’è chi si innamora
una volta sola
e chi eternamente vola.
Quanti hanno sprecato i loro anni
dongiovanni… dongiovanni
o playboy?
Io ci ho provato
ma non ci sono riuscito mai.
Io mi innamoro facilmente
io vivo male io canto sempre.
I’m in love with you…

Radioclima

Radio mi canti la sera
“Waiting for someone else”
forse qualcosa rimane
“Waiting for someone else”.
And what’s my name?
come mi va
e questa notte corre
suonami un po’ di me
per non voltarmi mai
e ci perdiamo sempre io e te… e… e.
Cantami l’inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo con te.
Cantami l’inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo…
La radio va
dicendomi
che questa notte corre
la strada è blu
sotto di noi
e non finisce mai
e ci perdiamo sempre io e te… e… e.
Cantami l’inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo con te.
Cantami l’inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo…

La bottega del caffè

Il giorno si sveglia,
risveglia il mio amore,
il mio cuore si accende di te,
di primo mattino scaldiamo il motore,
beviamo insieme il caffè
e poi voliamo un po’ più in alto
con questo ritmo tropicale che sa di samba,
si sole e di caffè.
Buongiorno amore, ancora con te.
Si, balliamo io e te
questo ritmo di samba e caffè
Si, insieme io e te
il mio cuore si accende così,
ancora più dolce con te.
Beviamolo insieme,
buttiamolo giù dopo pranzo questo nero caffè,
ancora più dolce se tu sei con me,
ti ricordi la bottega del caffè?
E se la sorte se lo beve,
beviamolo insieme,
una schedina io e te faremo goal!
Ancora noi due buoni amici io e te.
Si, balliamo io e te
questo ritmo di samba e caffè
Si, insieme io e te
il mio cuore si accende così,
ancora più dolce con te.
E viene la sera di mille colori,
noi fuori a ballare io e te,
un lampo nel cuore,
la voglia di amare,
tiriamo avanti di più.
Buonasera ai commedianti,
buonasera a tutti quanti,
Arlecchino, garçon un caffè!!
Si accende la vita, in scena si va.
Si, balliamo io e te questo ritmo di samba e caffè
Si, insieme io e te
il mio cuore si accende così,
ancora più dolce con te.

Regalami un sorriso

Regalami un sorriso
per i miei giorni
tristi per quando
farà buio
se tu non ci sarai
regalami se vuoi
i giochi della sera
i tuoi momenti in
fiore la tua
felicità
quegli occhi
così grandi
per fare invidia al
cielo e l’ombra
dei capelli legati
con un filo
quel filo di
pensieri bellissimi
che hai regalami
semmai un breve
istante e poi
regalami un sorriso
per le mie notti
insonni per i miei
giorni tristi
se tu non ci sarai
lo giocherò alle
carte in una
mano sola
sfidando la mia
sorte per una
volta ancora
regalami un sorriso
che mi rimanga
addosso
come se fosse il
nome che un giorno
mi hanno messo
regalami un sorriso
per una volta ancora
vorrei vedere il
mare toccarti
piano piano
poi ricominciare
vorrei rubare il
tempo e andare
più lontano
vorrei far tante
cose tenendoti
per mano regalami un
sorriso che mi
rimanga impresso
come la prima volta
che ho visto
l’universo
come la prima volta
che ho visto il
tuo bel viso
regalami un sorriso
lo porterò
per sempre con me.

La fenice

L’orizzonte mattutino
Si confonde fra i vapori
Sguardo grigio di metallo
Occhi torbidi al risveglio
Luce alta silenzio
Mi darà qualche spiraglio
Vento basso e mormorante
Mi sussurra
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
Puoi distruggerla come vuoi
Ti rinasce da dentro
La Fenice rinasce in te
E tu vivi, vivi, vivi
La gioiosa sua romanza
Si riempie di menzogna
Comq falso quando danza
Sull’asfalto della piazza
Come l’alba che hai umiliato
Si strofina in cima al mare
A quel luogo persistente mi ricorda
La Fenice
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
La Fenice
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
Puoi distruggerla come vuoi
Ti rinasce da dentro
La Fenice rinasce in te
E tu vivi, vivi, vivi
La Fenice rinasce
La Fenice ricresce
Rinasce
Il suo viso consumato
Da una vita inopportuna
Mi confondo fra i vapori
Delle ceneri di lei.

Se ti spogli

Pelle pallida,
latte e nuvole, luna,
quella giacca blu
è una casa per me.
Tutto quello che tu hai
è importante e non lo sai, acqua,
tu sei come una piscina
dove il cielo è trasparente, acqua.
Se ti spogli
che mi fai,
io ti vedo
come sei.
Tu sei topo, sei graffiti,
hai capelli come viti,
tu sei tosto,
hai la faccia senza lana,
delicata porcellana,
sei una frana.
Se ti spogli
che mi fai,
io ti vedo
come sei.
Pelle pallida,
latte e nuvole, luna,
la tua giacca blu
è una casa per me.
Se ti spogli
ma che fai,
sono fuori
non lo sai.
I tuoi occhi sono spilli,
la tua voce, le tue mani
sono suoni,
quando poi non fai l’attore
la tua bocca bianco sale
non è male.
Se ti spogli
che mi fai,
io ti vedo
come sei.
Sei la nebbia nella sera
che mi cade nella gola, acqua,
sei Venezia con la luna,
il silenzio e la laguna, acqua.
Se ti spogli
che mi fai,
io ti vedo
come sei.
Se ti spogli
che mi fai,
io ti vedo
come sei.

Lei balla sola

Ti guardo di nascosto
con te non c’è nessun
ti voglio adesso.
Lei balla sola
ha la musica nell’anima
e intanto vola
dove non si arriva mai.
Poi resto solo
la sua immagine negli occhi miei
è una canzone
che non vuol finire mai.
Te lo dirò domani
che si può stare insieme
ti voglio già bene.
Cammino solo
quattro calci ad un barattolo
sei un illusione
tutta colpa dell’età.
Lei balla sola
che non vuol finire mai.
Lei balla sola
ha la musica nell’anima
e intanto vola
dove non si arriva mai.
Cammino solo
quattro calci ad un barattolo
è una canzone
che non vuol finire mai
che non vuol finire mai…