Non si può dire mai… mai

Forse mai (mai) più amerò
E anche Dio forse mai più pregherò
Questo se io perderò anche te o no
Forse tu mai più giurerai
Ma a testa in giù dentro ci ricascherai
è così che siamo fatti noi
Perché non è detta ancora l’ultima
Non é scritta su di una roccia sai
La parola fine
Non si può dire mai, mai, mai
Nella vita sai
Ma che dolore hai, hai, hai
Scoppia dentro noi
L’amore passa e fa bye bye
Forse è un arrivederci
Non si può dire mai, mai, mai
No non conviene
Ogni idea può cadere giù
Cambierò, cambierai e cambieremo
Utopie, imprevedibili follie
Ogni amore è come una marea
Che distrugge tutto e poi tutto crea
Non si può arginare
Non si può dire mai, mai, mai
Nella vita sai
Ma che dolore hai, hai, hai
Scoppia dentro noi
L’amore passa e fa bye bye
Forse è un arrivederci
Non si può dire mai, mai, mai
Se si vuol bene
Nei tuoi occhi c’è ancora il fuoco
Se mi guardi mi basta poco e con te lo rifarei
Sul tuo corpo riscopro il sole
L’alba tiepida ci scova e ci vede
Di nuovo insieme
Non si può dire mai, mai, mai
Se si vuol bene
L’amore passa e fa bye bye
Forse è un arrivederci
Non è detta ancora l’ultima
Non è scritta su di una roccia sai
La parola fine
Non si può dire mai
Mai, mai, fino all’ultimo respiro
Se vuoi vai, vai, vai, libera sarai
Non si può dire mai, mai, mai
Fino a quando ci si crede
E fino a che tu amerai
Non si può dire mai.

Ora che ci sei

Ora che tu sei
Entrata nei vent’anni miei
Un po’ più uomo mi farei
Vedrai che io
Ogni giorni insieme a te crescerò
Ora che ci sei
Con quello sguardo immenso tu
Sei così piccola che io
Adesso io
Ho paura se ti stringo di più
Poi giochiamo e mi sento sereno
Sono io più bambino di te
Ma che cos’è
Quest’emozione forte che mi fa scoppiare il cuore
Da che ci sei
Sento che non mi basti mai
Dimmi perché
Nel tuo sorriso affondo e poi non so più risalire
Giuro che io
Non sono stato mai così
Sono cose che io
Non ho provato mai
Ora che ci sei
Ringrazio Dio di avere te
Eppure ho paura sai
Mi chiedo se
Io saprò prendermi cura di te
Poi ti guardo e ritorno sereno
Sono io più bambino di te
Ma che cos’è
Quest’emozione forte che mi fa scoppiare il cuore
Da che ci sei
Sento che non mi basti mai
Amore mio
Se c’è una stella che tu vuoi
Io la prenderò
Dovessi rivoltare il cielo
Dimmi perché
Nel tuo sorriso affondo e poi non so più risalire
Giuro che io
Non sono stato mai così
Ora che tu sei
Entrata nei vent’anni miei
Io non saprei
Restare senza te.

Padre nostro

Quando sei venuto giù
questo mondo non capì
ti coprirono di spine
in un lontano venerdì
molti risero di te
e di chi ti accompagnò
ma il potere di ogni re
la tua parola cancellò
tra l’amore e la pietà
questa certa verità
è rimasta dentro l’anima con noi
ora guardaci se puoi
e ricordati di noi
Dove sei stanotte tu
se la gente adesso va
in un mare non più blu
per elemosine in città
Dove sei adesso tu
se nel buio di una via
c’è chi vende e c’è chi compra
il niente che ti porta via
Devi dirci dove sei
perché vivere vorrei
quanto male si è fermato adesso qui
dove sei finito?
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini tu
dicci come vivere
Dove sei stanotte che
queste lunghe malattie
han lasciato cicatrici
grandi come quelle tue
Devi dirci dove sei
perché dirtelo vorrei
che la vita non è facile per noi
come siamo soli
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
dicci cosa scegliere
Dove sei stanotte io ti cercherò
dove sei se non ci sei io non ci sto
Dove sei adesso tu
dove sei stanotte tu
dove sei che questa luce adesso
non ritorna più
Devi dirci dove sei
perché vivere vorrei
e la vita non è facile per noi
siamo tutti soli
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
Dove sei adesso tu
dove sei stanotte tu
dove sei che questa luce
deve accendere
e non spegnere mai più
Mentre qui combattono
mentre tutti scappano
mentre qui calpestano
la dignità degli uomini
Padre nostro dove sei…

Papa nero

Abracadabra
Cosa nostra Damus
ga magnà par indovinar el bonus?
‘se tuto previsto
de l’incuinamento al sangue misto
‘se professia
Nina, Pinta, Santa Maria
‘la par condicio? Assolutissimamente no.
Parchè ‘se scrito, dito, stradito dai oracoi
‘la piovra perdarà i tentacoi
e cascarà i tabù col penultimo Gesù
e el sarà un omo dal continente nero
Sara vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero…
un Papa nero che scolta ‘le me canson en venessian
perché el ‘se nero african
Sara vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero…
un Papa nero che scolta ‘le me canson en venessian
perché el ‘se nero african
A l’è lu? Jah
Visioni ecstra
Nostradamus, Cagliostro, ‘Saratustra
dentro ‘na sfera
i ga visto l’ignoransa in tera
ma l’omo ‘se duro
col poter el compra el futuro
il sesto senso. Assolutissimamente no.
Perché se scrito, dito, stradito dai oracoli
‘la piovra perdarà i tentacoi
e cascarà i tabù col penultimo Gesù
e el sarà un omo dal continente nero
Sara vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero…
un Papa nero che scolta ‘le me canson en venessian
perché el ‘se nero african
Sara vero?
Dopo Miss Italia aver un Papa nero?
No me par vero…
un Papa nero che scolta ‘le me canson en venessian
perché el ‘se nero african
‘Se african dall’Africa nera
dove ogni giorno ghe se gente che se spara
insegnarra cossa che gera
vivar na vita col rispetto dea natura
Eo ga do brassi
come de mi
eo ga do occi
come de mi
eo ciapa e parte
come de mi
Lui si diverte
come de mi
inse gna e impara
come de mi
eo ga paura
come de mi
lavora e suda
come de mi
parchè se ne ro african
Sara vero?

Quando viene sera

Mi ritrovo ai piedi tuoi
Nuda e senza orgoglio
Per parlare se lo vuoi di noi
Questi occhi pioggia e sonno
Hanno visto e sanno
Forse troppo, perché giovani
E tu che fai, dove sei
Ti ho cercato per le strade
Di luci addormentate
Fra le mie malinconie
Ogni giorno più stonate
Nelle gocce di una pioggia
Fresca primavera
C’è un silenzio questa sera
Che spacca l’energia
Mentre canto non vorrei andar via
Perché ti sento sempre più vicino
Quando viene sera
Quando viene sera
E non c’è pace, se non torni non c’è amore
Quando viene sera
Quando viene sera
Ti regalerei la vita
I giorni e le mie sere
Se potessi averti qui
Riuscirei a dormire
Ti darei una lunga notte
Di mille e più sorprese
Voglio un figlio sì, ma senza pretese
E poi chissà
Per ora canto e resto qua
Perché ti sento sempre più vicino
Quando viene sera
Quando viene sera
Perché ho bisogno di te del tuo respiro
Quando viene sera
Quando viene sera
Questa mia solitudine non mi da libertà
Grido e canto la mia voglia di vivere con te
Perché ti sento sempre più vicino
Quando viene sera
Quando viene sera
E non c’è pace, se non torni non c’è amore
Quando viene sera
Quando viene sera
Mi ritrovo ai piedi tuoi
Nuda e senza orgoglio
Per parlare se lo vuoi di me
E di te.

Quello che sento

Te ne vai ci rimango male
Che ne sai è un altra delusione in più
Non sento niente solo fumo e tanta gente
Elementare, ho voglia di volare via
Via e correre nel sole sola
Via ti prego voglio decollare
Via vorrei restare non andare
Via e ancora via
è una storia d’amore che nasce e che muore e va
Dall’oro al cemento
E mi prendo per mano e mi dico ti amo e poi
è quello che sento
Te ne vai non mi hai capita mai
Senza te sono farfalla o bruco
Dal cassetto ho tolto il tuo maglione
Altezza cuore che strano ho fatto un buco
Ma via e correre nel sole sola
Via ti prego voglio decollare
Via vorrei restare non andare
Via e ancora via
è una storia d’amore che nasce e che muore e va
Dall’oro al cemento
E mi prendo per mano e mi dico ti amo e poi
è quello che sento
E continuo a pensare che potresti tornare ma poi
Non rimane che un sogno
è una grande emozione che nasce e che muore e va
Come quello che sento
è una storia d’amore che nasce e che muore e va
Dall’oro al cemento
E mi prendo per mano e mi dico ti amo e poi
è quello che sento
Chiudo gli occhi e volo via
Chiudo gli occhi e volo via.

Secolo crudele

Secolo crudele che te ne vai
Col faccione bambino, il vestito arlecchino
Tra gli applausi dovuti e una pioggia di sputi
Cosa porti con te, cosa porti di te al millennio che viene
Porti tutto il sangue che hai versato
Sulle nostre bandiere, tutte le tue camicie nere
Ed il crollo dei rossi sotto un muro di sassi
Ma che diranno di noi, che diranno di te nel millennio che viene
Diranno che sei stato tu il peggiore, tu, col tuo passo dell’oca
Con il tuo nucleare, per i figli che hai perso
Con le droghe che hai sparso
E perché lasci agli eredi più mafiosi che preti, secolo crudele
Crudele sì, crudele sì, che adesso te ne vai
Coi tuoi cento Natali e tutti i nostri ideali
E ci lasci un presepe che non sappiamo più fare
Per un Dio che ci serve solo per bestemmiare
Ma lo vuoi proprio sapere che diranno di te nel millennio che viene.
Diranno che sei stato il Neorealismo, o no no
Il futurismo, il simbolismo, l’ermetismo, o no no
L’ambientalismo, il liberismo, il garantismo, o no no
Diranno che, diranno che, diranno che
Non c’hai mai dato un attimo d’amore, oh no, secolo crudele
Non c’hai mai dato un attimo d’amore, oh no, secolo crudele
Secolo Crudele che te ne vai
E ci lasci al duemila con la merda alla gola, sì
Ma col telefono in tasca o una bella pistola
E quanti preservativi nella macchina nuova
Credo già di sapere quali scuse dirai al millennio che viene
Dirai ma non contate i miei poeti
E gli artisti che ho dato, ma ve lo siete scordato
E la musica nuova
E la televisione e non contate la radio, signori, la luna e la grande equazione
Voglio proprio vedere se sa fare di più il millennio che viene
Magari fosse un secolo di pace, magari
Senza il veleno, l’odio, il sangue della specie, magari
Allora sì che morirei stanco e felice
Peccato che, peccato che, peccato che
Nessuno ha visto gli attimi d’amore, sarò in secolo crudele
Nessuno ha visto gli attimi d’amore, sarò in secolo crudele
Che te ne vai col faccione bambino, il vestito arlecchino.

Sei tu

Ci sono giorni anche d’inverno
Con un po’ di sole
Che ti va di uscire e camminare
Ed il sangue è cosi caldo
Dentro le mie vene
Anche se fa freddo vado al mare
E sto bene con me stessa
Nella mia tranquillità
Non c’è vento che mi porta via
E fa quasi male agli occhi
Questa luce che ci sta
Eppure all’improvviso è buio
In questa anima mia
Sei tu che mi manchi
Sei tu che ti stanchi
E’ per questa insicurezza che mi dai
A ogni nuvola che passa te ne vai
Ma io guardo avanti
Perché sono momenti…
Se tu fossi un cielo azzurro
Forse io non ci starei
Perché in fondo quel che voglio
E’ che resti come sei
Come sei…
Ci sono notti con la luna
Che non vuoi dormire
E ti va di scrivere e pensare
L’orologio gira lento
Dentro questa stanza
L’alba prima o poi dovrà arrivare
E sto bene con me stessa
Perché colpe io non ne ho
Forse quella di volere te…
E’ che quando c’è da dare
Io do tutto quel che ho
E poi all’improvviso arriva
Il vuoto dentro me
Sei tu che mi manchi
Sei tu che ti stanchi
E’ per questa insicurezza che mi dai
A ogni nuvola che passa te ne vai
Ma io guardo avanti
Perché sono solo momenti
Se tu fossi un cielo azzurro
Forse io non ci starei
Perché in fondo quel che voglio
E’ che resti come sei
Come sei… Come sei… Come sei…

Senza tu

Senza tu
guardo il cielo
e non è più blu
io non trovo più
il coraggio
di dire
ai lov iù
quel gabbiano
non canta più
tu… tu
sei stata tu
a spezzare le ali
… al mio cuor…
ma se stasera fossi qui
i violini sentirei
un coro do angeli
intonerà
la mia preghiera per te!
ma se stasera fossi qui
te lo giuro sui Bee Gees!
Una fiaba sarà
la nostra vita insieme
solo se stasera fossi qui!
Io sto da Dio
ah senti che musica…
che meraviglia!
C’ho tutto!
…c’ho pure Maik Bongiorno!
Ah… che pace
pensa ora posso tornare a casa
buttare le cicche per terra
mangiare dal frigo…
si però… però… però…
Senza tu
qui il mio cane
non studia più
tu tu
sei stata tu a
spezzare le ali
al mio cuor.
Sto impazzendo
senza tu
puffettina sarò il tuo puffo blu!
Chiudi il gas
e ritorna da me
se stasera…
e sottolineo se…
ma se stasera fossi qui
i violini sentirei
un coro do angeli
intonerà
la mia preghiera per te!
ma se stasera fossi qui
te lo giuro sui Bee Gees!
Una fiaba sarà
la nostra vita insieme
solo se stasera fossi qui!
Oh solo se stasera fossi qui.

Sonia dice di no

Sonia dice che dovrei dimenticare che ci sei
Perché ti piace un altro ma non ci giurerei
Con lei che sa tutto di te parlo per ore come se
Ogni tuo discorso riguardasse me
Sonia che non ne può più ma dopo un po’ ci scherza su
E mi accompagna ai posti che frequenti tu
Solo un saluto tra di noi poi parlo con gli amici tuoi
Ma si capisce che io sono lì per te
Sonia mi dice di no ma io ci credo però
Io con te ce la farò
Sarà uno sbaglio che ne so ma giuro che non mi fermerò
Io con te ce la farò
Dovessi usare tutto il tempo che ho
Come sarebbe bello se io fossi come piace a te
Sonia sorride mentre prende il suo caffè
Lei pensa che non fai per me invece ci scommetto che
Prima o poi lo so ti accorgerai di me
Sonia mi dice di no ma ho già deciso però
Io con te ce la farò,
Sarà uno sbaglio oppure non lo so che non mi fermerò
Io con te ce la farò
Dovessi usare tutto quello che ho
Non ci sto più di testa avrà ragione lei
Per averti qui non so cosa darei
Sarà difficile o no, sono deciso però
Sarà uno sbaglio che ne so ma giuro non mi fermerò
Io con te ce la farò, dovessi usare tutto il tempo che ho
Io con te ce la farò, dovessi usare tutto quello che ho.