Ladro di te

Una come te non l’ho vista mai,
ora guarda me dimmi se ci stai,
giuro che non posso fare a meno di quello che
riesci a darmi solo tu.
Ruberò per te quello che non hai,
vieni qui da me non fermarti mai,
sono il tuo bastardo preferito perché
stanotte sono solo un ladro di te.
Una come te già l’ho vista all’opera,
senza anestesia operazione a cuore aperto,
hai preso il cuore e l’hai gettato nell’inferno
nell’eterno inverno senza giorno.
Amori nella notte, facce senza nome,
poche parole e poco spazio all’emozione,
hai preso il cuore e me l’hai fatto In mille pezzi,
come anestetico ho amplessi non complessi,
Faccio progressi ma io resto sconnesso,
e non c’è donna che io ceda al compromesso,
niente accesso al mio io più nascosto,
ma confesso che ti voglio ad ogni costo.
Tu mi accendi sai brividi spenti,
tu mi prendi e poi sali e non scendi.
Tu non ti arrendi e fingi indifferenza,
ma non c’è seduzione senza finta innocenza.
Una come te non l’ho vista mai…
Ti guardo e riguardo, centro il tuo sguardo,
se mi giro vedo che mi stai cercando,
con gli occhi neri veri come l’asfalto
con gli occhi scuri duri come il cobalto.
Sono un bastardo ma è questo che tu vuoi?
Oggi stai con me e poi domani stai con lui.
Sai qui ci rimette chi da e non da nulla in cambio,
è il gioco finto dello scambio.
Da oggi cambio magari sbaglio
ma se è un abbaglio poi gli do un taglio,
senza guinzaglio stretto al collo vivo
vivo ogni passione col cervello disattivo.
Compulsivo esplosivo battito del cuore,
da te cammino cercando le parole,
se è l’occasione che rende l’uomo ladro, andiamo
colgo l’attimo giusto buono che aspettiamo.
Una come te non l’ho vista mai…
È stato bello rischiare di restare
cerco il giaccone perché me ne voglio andare,
prendo la chiave ed esco fuori dal portone
è ancora buio e me ne vado da spaccone.
Poi esce il sole, faccio colazione,
forse mi sbaglio, forse ho fatto un grande errore,
è un altro nome che scorderò domani,
non voglio donne da portare sull’altare.

Lavoro inutile

Seduto qui In solitudine sai cosa c’è?
Che ho Imparato a stare bene con me.
E la realtà è che ognuno pensa a sé
la verità è un lavoro inutile.
E chissà perché, la gente giudica
se muore un re il buffone è il solo
a piangere.
E la realtà è che il mondo va da sé
e la verità è un lavoro Inutile.
Scusa sono il fiume e ora ascoltami
non ti disperare e stai cercando lei
se ti brucia il cuore non tì arrendere
cerca il traditore coraggioso re.
E la realtà è sentirti accanto a me
con la verità e un lavoro inutile.
Sai cosa c’è?
Che ho imparato a stare bene con me.

Le ore piccole

Faccio le ore piccole
da quando non ho te
finalmente ho il tempo che
mi serve
per pensare soltanto a me
e anche se non
rispondo più al telefono
e l’ho detto ai miei amici
e non ci credono
io sto bene
da quando non ho te.
Uh…
Non ci sono regole
liti e polemiche
ho ripreso la routine
di sempre
non c’è niente che cambierei
e così mentre i giorni si ripetono
e la barba è lunga più
del solito
io sto bene
da quando non ho te.
Eccetto quel momenti in cui
non so dire
cosa mi succede perché
resto senza orgoglio
e penso
quanto ti vorrei
quanto ti vorrei.
E anche se non rispondo più al telefono
Che sto bene da quando
molto.
Bene da quando
troppo.
Bene da quando
non ho te.

Nessun consiglio

Svegliarsi la mattina colazione con I cereali
per mantenersi belli snelli in forma non come I maiali
mi guardo nello specchio e mi convinco di esser proprio forte
mi vesto e corro fuori oggi si spalancheranno porte
ma voi.
Non rompetemi le uova nel paniere
non rubatemi il coniglio dal cilindro
non provate a darmi un buon consiglio che sbadiglio.
Lo sento questo è il giorno giusto giusto proprio per spaccare
conquisterei chiunque il mio sorriso è proprio solare
ma c’è sempre qualcuno che non mi fa sentir leone ma dai
oh no.
Non rompetemi le uova nel paniere
non rubatemi il coniglio dal cilindro
non provate a darmi un buon consiglio che sbadiglio
non rompetemi le uova nel paniere
non rubatemi il coniglio dal cilindro
non provate a darmi un buon consiglio che sbadiglio.
Ora faccio a modo mio e un consiglio lo do io
lasciatemi sfogare o mi difendo io
picchio molto duro ho un pugno che è un mattone
e mi starà alla larga il solito coglione.
Non rompetemi le uova nel pantere
non rubatemi il coniglio dal cilindro
non provate a darmi un buon consiglio che sbadiglio
non rompetemi le uova nel paniere
non rubatemi il coniglio dal cilindro
non provate a darmi un buon consiglio che sbadiglio.

Aria sole terra e mare

…allora lascio questa dimensione
voglio solo Aria Sole Terra e Mare, volo via…
Sera… che sera, ritorna la vita, toccherò con te la luna
vibra la stanza di storia infinita …eo …eo.
Come bambini vicino ad un fuoco, giro giro tondo è il mondo
ridono maschere nei miei pensieri …ah! …ah! …ah! …ah! …ah!
… e allora lascio questa dimensione, volo via…
Rubo respiri di ogni momento, li catturo poi li vendo
l’unica cosa esente da tasse …eo …eo.
Danzo poi canto con vino e atmosfera, da mattina fino a sera
questa è la vita, la voglio godere …ah! …ah! …ah! …ah! …ah!
Aria Sole Terra e Mare dove naufragare
voce nel vento auu.
Vera senza alcun rimpianto
i pensieri li lascio nel vento, poi… morire mai.
…e allora lascio questa dimensione
voglio solo Aria Sole Terra e Mare, volo via…
Sollevo il peso di questa esistenza
tanto densa da non digerirla tutta per l’eternità.
Spengo quel “fuoco” di guerre e ideali, gioco e non mi faccio male
io ridisegno i miei quattro elementi …eo …eo.
Danzo poi canto con vino e atmosfera, da mattina fino a sera
questa è la vita, la voglio godere …ah! …ah! …ah! …ah! …ah!
Aria Sole Terra e Mare dove naufragare
voce nel vento auu.
Vera senza alcun rimpianto
i pensieri li lascio nel vento, poi… morire mai.
…e allora lascio questa dimensione
voglio solo Aria Sole Terra e Mare, volo via…
Sollevo il peso di questa esistenza
tanto densa da non digerirla tutta per l’eternità
…e allora lascio questa dimensione
voglio solo Aria Sole Terra e Mare, volo via…
Sollevo il peso di questa esistenza
tanto densa da non digerirla tutta per l’eternità.
Aria Sole Terra e Mare dove naufragare
voce nel vento auu.
Vera senza alcun rimpianto
i pensieri li lascio nel vento, poi… morire mai.
Aria Sole Terra e Mare dove naufragare
voce nel vento auu.
Vera senza alcun rimpianto
i pensieri li lascio nel vento, poi… morire mai.

Quando l’aria mi sfiora

Abitare sopra un bar
davanti a un mare che
ha Inghiottito il mio passato
che oramai non torna più.
È dura senza te
difficile per me
capir che non ci sei
e non arriverai,
Andare a pesca e poi
sederci fra di noi
per bere in compagnia
senza un goccio di allegria,
E dura senza te
difficile per me
capir che non ci sei
e non arriverai,
Quando l’aria mi sfiora
ti sento avvicinare
quando l’aria mi sfiora
ti sento respirare
non mi giro a guardare
potresti per giocare
invece (tu) di abbracciarmi
dissolverti, sparire,
Lo sai
amico mio
ma che destino strano l’amo anch’io
e stringendola la sento
a volte con il vento
allontanarsi un attimo da me…
L’amore In noi
è grande e Immenso
mille e più coriandoli nell’aria
a volte puoi toccarlo è quasi denso
in mille pezzi ormai la nostra storia
se non apprezzi il suo profumo
poi diventa fumo
e se lo cerchi scopri che non c’è
la sabbia sotto i piedi
sprofonda appena un po’…
Dicesti «prima siedi
la mia risposta è no».
Ci credi solo tu
lo non ci credo più
adesso resto io e questo mare blu.
Quando l’aria mi sfiora
ti sento avvicinare
e di notte nel buio
ti sento respirare
non mi giro a guardare
potresti per giocare
invece (tu) di abbracciarmi
dissolvetti, sparire.
Lo sai
amico mio
ma che destino strano l’amo anch’io
e stringendola la sento
a volte con il vento
allontanarsi un attimo da me
l’amore in noi
è grande e immenso
mille e più coriandoli nell’aria
a volte puoi toccarlo è quasi denso
in mille pezzi ormai la nostra storia
se non apprezzi il suo profumo
poi diventa fumo
e se lo cerchi scopri che non c’è.
L’amore in noi
è grande e immenso
a volte puoi toccarlo è quasi denso
se non apprezzi il suo profumo
poi diventa fumo
e se lo cerchi scopri che non c’è.

Basterà

Guardaci, siediti e parlami
secoli sembrano dividerci
dimmi quanto pesa per te
il silenzio che c’è
dimmi quanto vale per noi
il passato dov’è proprio dietro te.
Basterà
basterà solo riparlarsi un po’
o sarà il tempo a vincere
basterà solo avvicinarsi un po’.
Guardaci è così stupido
fingere di essere invisibili
le distanze a volte si sa
non perdonano ma
altre volte capita che
a resistere è la memoria.
Basterà
basterà solo ritrovarsi un po’
prima che dimentichi
basterà solo avvicinarsi un po’.
Spazza via la prudenza e poi
mostrati fin dentro l’anima ora e ancora
basterà
basterà solo ritrovarsi un po’
prima che dimentichi
basterà solo avvicinarsi un po’.

Sei la mia vita

Com’è bello partire
per arrivare da te
aspettare di vedere il mare
che ci divide ancora per un po’
e nell’aria c’è qualcosa che non so dire mai cos’è
non ci sono le parole per spiegare questo amore mio per te
Che mi guardi così,
con quell’aria un po’ curiosa
mentre mi avvicino a te
ed un brivido dal cuore
mi attraversa l’anima,
non ci sono le parole, per spiegare questo amore mio
Sei la vite mia, sei la vita mia
sono un libro senza le parole
quando manchi tu
sono il frutto senza l’albero
una barca senza pescatore
non ci sono le parole per spiegare
questo amore mio per te.
Com’è triste partire
allontanarmi da te
è un dolore che frantuma il cuore e non ti aiuta
neanche a piangere
perché in fondo sai amore
lascio l’anima con te
non ci sono le parole per spiegare questo amore mio.
Sei la vita mia, sei la vita mia
sarei terra arida e sabbiosa, se non ci fossi tu
sarei polvere nel vento che si trascina senza volontà
non ci sono le parole per spiegare questo amore mio perte.
sono un libro senza le parole quando manchi tu
sono il frutto senza l’albero.
una barca senza pescatore
queste sono le parole per
spiegare questo amore mio per te.

Crudele

Io sono la classica persona
che ama solo quando soffre
o quando sente più vicino l’abbandono.
E sento qualcosa che ci unisce
destino fatale e ineluttabile
come un legame
tra la vittima e il carnefice.
Allora, cosa chiedi di meglio?
Se a te piace farmi male…
Legami le mani
legami con doppi nodi all’anima
porta la mia vita
a correre da qualche parte e stancala
solo mi farai felice
se sarai crudele con me
e se sono prigioniero
io mi sento libero.
Legami le mani
Questo gioco delle parti
prevede la tua fuga
e il mio aspettarti
ci porta dentro
una spirale interminabile.
Allora, cosa chiedi di meglio?
se a te piace farmi male…
Legami le mani
legami con doppi nodi all’anima
porta la mia vita
a correre da qualche parte e stancala
solo mi farai felice
se sarai crudele con me
e se sono prigioniero
io mi sento libero.
Legami le mani…

Sei un miracolo

Son venuto qui
per dirti tutto per dirti aiutami
ho capito che
questo sono io
nei miei pensieri nei lati scomodi
quindi prendimi
ma adesso è presto se tu te ne vai.
Sei un miracolo
mi dai il coraggio per stare dove sto
sul ciglio di un equilibrio che non ho
questo sono io, ma con te ce la farò.
Sono ancora qui
per dirti cosa per dirti scusami
ma comprendimi
siamo sempre noi
sospesi ognuno sul proprio oceano
quando è gelido
ma adesso è presto se tu te ne vai.
Sei un miracolo
mi dai il coraggio per stare dove sto
sul ciglio di un equilibrio che non ho
questo sono io, ma con te ce la farò.
Provaci tu… ci provo io
provaci adesso che ci provo anch’io
provaci ancora di più.
Sei un miracolo
e all’improvviso mi sento in bilico
sul ciglio di un equilibrio che non ho
ma con te ce la farò.
Questo sono io, ma con te ce la farò.
Sei un miracolo
mi dai il coraggio per stare dove sto
sul ciglio di un equilibrio che non ho
ma con te ce la farò.
…ce la farò.