Fammi respirare

Quello che siamo noi
lo puoi vedere anche nei film
ma per amore non si può
non si può morire.
C’è una voce dentro me
che grida il tuo bisogno d’amore
ed io come un treno che
viaggia nella notte mi perdo in questa notte.
Ecco perché
con queste stelle attaccate al cielo (io ricordo te)
forse perché avevi gli occhi dell’amore
fai battere il mio cuore.
Aria
fammi respirare
Aria, Aria
in fondo un brivido nell’anima
che sarà
non so dirti come ma succede ancora.
Questa voce dentro me
grida ancora bisogno d’amore
non credo più alle favole
e tutto questo in me diventa una canzone.
Ecco perché siamo una cosa sola io e te
che storia è
È un’onda alta in mezzo al mare
lasciami sognare.
fammi respirare
Aria, Aria
in fondo un brivido nell’anima
che sarà
non so dirti come ma succede ancora
fammi respirare.

Segui il tuo cuore

Passa il tempo e non ti accorgi che
Stai crescendo in fretta ma cos’è
Che ti fa andare lontano
E saltare su un treno
Che corre e che ti porterà lontano?
Segui il tuo cuore e mi troverai
Dove c’è amore tu ci sarai
E saremo sempre
Liberi contro ogni logica
Segui il tuo cuore e vedrai…
Voglio stare al mondo come un dio
Libero di fare a modo mio
E poi sognare volare nel cielo infinito
Più in alto e ancora più su lontano
Segui il tuo cuore e mi troverai
Dove c’è amore tu ci sarai
E saremo sempre
Liberi contro ogni logica
Segui il tuo cuore e vedrai
Segui il tuo cuore e non perderai
Vince chi ha un sogno e lo inseguirà
Senza farsi troppo male
Non vendersi l’anima, l’anima, l’anima
Segui i tuo cuore e mi troverai
Dove c’è amore tu ci sarai
E saremo sempre
Liberi contro ogni logica
Segui il tuo cuore e vedrai…

Francesca

Francesca fa sempre l’offesa
Ma poi ride
E se non ti vuole vedere
Te lo dice
Francesca raccoglie la mela
Dal ramo
Ti dice che ti vuole bene
E mai Ti Amo
Francesca cammina per strada
Senza una meta
Le labbra e una pelle che al sole
Sembra di seta
Sul collo una grande moneta
Che portafortuna
Francesca che brilla nel cielo
Come la luna
Francesca è una e tante
Francesca sei anche tu
Ed entra nel suo mondo
Che è tutto tranne che rotondo
Anche se non c’è una regola
Francesca è unica
Francesca è libera
Anche se a volte lei scivola
Francesca è unica
Francesca è musica
Francesca sul braccio ha una storia
In un tatuaggio
E il mese che lei preferisce
Il mese di maggio
Francesca ha la gonna al contrario
E non ha paura
Se ti guarda negli occhi è una forza
Della natura
Francesca è una e tante
Francesca sei anche tu
Ed entra nel suo mondo
Che è tutto tranne che rotondo
Anche se non c’è una regola
Francesca è unica
Francesca è libera
Anche se a volte lei scivola
Francesca è unica
Francesca è musica
Francesca non lo sa
Che forse in mezzo a tanti
C’è chi la pensa come lei
Francesca chiude gli occhi
Chiudili anche tu
Ed entra nel suo mondo
Che è tutto tranne che rotondo
Anche se non c’è una regola
Francesca è unica Francesca è libera
Anche se a volte lei scivola
Francesca è unica Francesca è musica
Anche se non c’è una regola
Francesca è unica Francesca è libera
Anche se a volte lei scivola
Francesca è unica Francesca è musica
Francesca sul braccio ha una storia
In un tatuaggio
E il mese che lei preferisce
È sempre maggio
Francesca se pensa a domani
Non ha paura
Se ti guarda negli occhi è una forza
… della natura.

Sono qui per questo

È stato un lungo viaggio tornare qui da te
E prendere coscienza che nessun’altra c’è
Lo sai che io non dormo non donno quasi più
L’orgoglio ormai non serve me l’hai insegnato tu
E sai cosa mi manca mi mancano le mani
Toccarti di nascosto sentire che mi amavi
Convincermi che adesso tu non esisti più
È stato solo sesso come volevi tu
Ma allora perché non vai via da qui
E allora voglio mandarti via da qui
Ti sento ancora addosso ti sento dentro me
E scivolarmi in fondo come una lama che
Trafigge il mio costato e arriva poi più giù
Io credo che l’amore sei stata solo tu
Il tempo non da tempo a quelli come noi
Che vivono una storia nascosta come noi
E poi finisce tutto finisce in cenere
Bruciava come fuoco ma adesso è polvere
E allora perché non vai via da qui
E allora voglio mandarti via da qui
Come si può amare chi non potrai avere
Neppure un Dio neppure un Santo
Saprebbe mai resistere al pianto
Ho scritto questi appunti che parlano di noi
Sono solo cazzate che mi perdonerai
Ho finto per un anno di non pensarti più
E penso che lo stesso lo hai fatto pure tu
Ma non ho più rimpianti solo un sorriso che
Vorrei donarti adesso per dimostrarti che
Non era solo sesso e lo sai pure tu
Io sono qui per questo per dirtelo in tv
E allora perché non vai via da qui
E allora voglio mandarti via da qui
Come si può amare chi non potrai avere
Neppure un Dio neppure un Santo
Saprebbe mai resistere al pianto
Come si può volare se tu non vuoi saltare
Neppure un rè con il suo incanto
Saprebbe mai asciugare il mio pianto.

Grido d’amore

Devi dirlo che mi ami
Devi dirlo che mi vuoi
Voglio credere in un bacio
Dimmi ancora, ancora noi
Devi dirlo dolcemente
Devi dirlo che mi vuoi
Non lasciarmi naufragare
Dimmi come tu mi vuoi
Il tuo corpo è come un fiume
Che accarezza la città
Questo mio grido d’amore
Ormai limiti non ha
Il tuo sguardo è come un canto
Mi confonde sempre più
Ma non dirmi che non senti
La magia di quei momenti
Quando il mondo siamo noi
Devi dirlo dolcemente
Devi dirlo che mi vuoi
Come il vento dall’oriente
Mi confondi e te ne vai
Devi dirlo che mi ami
Devi dirlo che mi vuoi
Una vita un po’ speciale
Questa vita siamo noi
Tutto il mondo in un istante
Tutto il mondo siamo noi
Devi dirlo che mi ami
Devi dirlo finalmente
Dopo te non c’è più niente
Dopo noi ancora noi
Devi dirlo che mi ami… che mi ami
Devi dirlo finalmente
Nell’amore che riaccende
Il mio grido… e ancora… noi.

Uomo bastardo

Quello che adesso chiami amore
Sarà un’amara verità
Lei ti fa sentire un uomo
Non sei neanche la metà
Accettarlo adesso è dura
Con un’altra donna no
Io dividerti non posso
Perderei la stima in me
Tu vincevi sempre
Ma non valevi niente
E adesso guarda quel che sei
Abbracci solo l’aria
Stringerai nessuno
Ogni gesto mio rimpiangerai vedrai
Lei è una bugia
Che con un soffio va via
Sarai l’uomo più bastardo che amerò
Io me la immagino più bella
E un po’ più giovane di me
Volare sopra una farfalla
È impossibile lo so
Tu vincevi sempre
Ma non valevi niente
E adesso guarda quel che sei
Abbracci solo l’aria
Stringerai nessuno
Ogni gesto mio rimpiangerai vedrai
È un lago ormai
Questo silenzio tra noi
Dove c’era amore un tempo c’eri tu
Sarai l’uomo più bastardo che amerò…
Venderai il mio cielo
A pochi soldi ormai
Ma un abbraccio vero
D’amore non avrai
Scoprire in fondo al mio pensiero
Chi veramente tu sei…
Tu sei l’uomo più bastardo che amerò
Tu sei l’uomo più bastardo che vorrei
Tu sei l’uomo più bastardo che vorrei
Per sempre
Per sempre.

L’amore che non c’è

Ho bisogno di parlarti adesso ascoltami,
c’è un silenzio che nasconde ambiguità
che non litighiamo più mi sembra un secolo
solo indifferenza è quello che si da.
Si sta asciugando il mare.
Sei una donna che ha rubato la tua immagine
ma non sa più accarezzarmi come te,
hai un sorriso disegnato per difenderti
dalle notti che non hanno libertà.
L’amore che non c’è
perché lo vuoi nascondere
tanto fingere fa male solo a te
ma davvero mi credevi così stupido,
forse stupido è l’amore che ho per te.
L’amore che non c’è
perché non ti fa piangere
e la voglia pazza di scappare via,
il grigio delle nuvole
se tu non te ne vai
è l’unico colore su di noi.
Il domani farà un male insopportabile
quante notti senza sonno passerò,
viaggerò sul treno della solitudine
e chissà a quale fermata scenderò.
L’amore che non c’è
adesso ti fa piangere
in un timido silenzio intorno a noi,
vorrei poterti stringere
nel farti andare via
lasciando un po’ di me
sulla tua scia.
Ti porterò nel cuore
sapendo la tua assenza
in ogni istante
quanto assedio mi darà,
è un po’ come morire,
vedere come adesso te ne vai.
L’amore che ho per te
un’altra non può chiedermi
perché un’altra non sarà la vita mia
non ci sarà poesia
ti ho dato l’impossibile,
tu forse non lo sai,
che ho speso tutto quanto insieme a noi.

Vorrei

Vorrei poterti dire quello che forse non sai
vorrei poterti dare quello che non hai
vorrei ricominciare e ricomincerei
vorrei se solo fossi qui ma non ci sei.
Vorrei poterti dire quello che non sai .
vorrei poterti dare quello che non hai
vorrei ricominciare e ricomincerei
se solo fossi qui potrei
recuperare quello che di buono c’è
vorrei poter contare ancora su di te
immaginare di tenerti accanto
tenerti accanto.
Ci vuole tempo
tempo
ci vuole tempo e un po’ di blu
la dove il cielo non si vede più
un chiarimento o cento
solo un momento
un I love you
per non cadere giù
yeah yeah yeah.
(Oh no) e un po’ d’amore ok
(Oh no) un po’ d’amore vorrei
(Oh no) un po’ d’amore
io ci riproverei.
Vorrei poterti dire quello che non sai
vorrei poterti dare quello che non hai
vorrei ricominciare e ricomincerei
se solo fossi qui potrei
recuperare quello che di buono c’è
vorrei poter contare ancora su di te
tenerti accanto.
Ragionamenti a parte i sentimenti non vanno giù
quello che voglio è quello che vuoi tu
un chiarimento o cento
solo un momento un I love you
per non cadere
per non sentirsi giù.
Vorrei poterti dire quello che non sai
vorrei poterti dare quello che non hai
vorrei ricominciare e ricomincerei
se solo fossi qui potrei
recuperare quello che di buono c’è
vorrei poter contare ancora su di te
Immaginare di tenerti accanto
tenerti accanto a me.
Vorrei vorrei
con te di cose ne farei
con te soltanto
questo è utto
questo è quanto.
Direi farei
ma cosa vuoi che faccia se
se tu non sei più qui con me
per me.
(Oh no) vorrei poterti dire quello che forse non sai
Oh no) vorrei poterti dare quello che non hai
(Oh no) vorrei ricombinciare e ricomincerei
se solo fossi qui potrei.
Vorrei poterti dire quello che non sai
vorrei poterti dare quello che non hai
vorrei ricominciare o ricomincerei
recuperare quello che di buono c’è
vorrei poter contare ancora su di te
immaginare di tenerti accanto
vorrei se solo fossi qui
ma non ci sei.

L’idea

Mi somiglia, questo posto mi somiglia
so che sto male se non sono più
al centro dell’attenzione
ti somiglia, questo posto ti somiglia
voglio stupire con il vetro e la sabbia…
Ci somiglia, ma ti penso controvoglia
di sicuro non ti chiamerò domani
non fa niente, ma il ritratto ti somiglia
condivido quasi tutto se si spoglia…
voglio rinchiudermi dentro
e pensare che dentro ci sono da un po’
conosci te stesso?
No, con gli estranei non parlo mai
voglio capire il discorso
forse è una cosa così…
… Non lo so ma mi piace l’idea
siamo solo foglie dentro un fiume
un sogno ci porta via
lo seguiamo senza far rumore.
Parla pure, io ti sfioro sottovoce
non mi dire che la cosa non ti piace
alla fine quel che conta è il mio pensiero
sarà il caldo ma ti ucciderei davvero.
voglio rinchiudermi dentro
e pensare che dentro ci sono da un po’
conosci te stesso?
No, con gli estranei non parlo mai
voglio capire il discorso
forse è una cosa cosi…
Non lo so ma mi piace l’Idea…
Sento, vedo, tocco, sporco, vivo
sono l’aria ruoto intorno al tempo.

L’immaginario

Tutto come un anno fa
Adesso che non sei più qua
Ricordo solo un giorno ormai
La prima volta fra di noi
Ma adesso sono come te
Distante e fragile
Non scorderò le mani
Nei tuoi occhi c’ero io
Che ti amavo a modo mio
7 e 30 l’autobus
Il traffico, un inverno e tu
Ti addormentavi su di me
L’abitudine di essere tua
Potrei dimenticare ma se
Poi arrivi all’improvviso
io stanotte perdo l’equilibrio
Ma non c’è nient’altro da fare
Che sentirsi un po’ così
Come un’onda nel mare
Come un foglio bianco qui
E dietro il mio sipario
Ora un’altra storia non c’è
Ma un lampo nell’immaginario
È quello che resta di te
Nei miei occhi c’eri tu
Riflesso che oggi non c’è più
Avevo tutto intorno a me
Poi scendono le nuvole
Finita la maturità
Finito tutto là…
Ma in fondo lo sai
Vorrei dimenticare ma se
Poi arrivi all’improvviso
Un’altra volta e sono in Paradiso…